Edizioni Orientamento / Al-Qibla - Via G. Rossa 31, 42040 Campegine (RE) - - Tel. 0522 677407

 
 
Edizioni Orientamento-Al Qibla per la conoscenza dell’Islam e del Sufismo-Tasawwuf, e della Tradizione Sacra

SU

 Edizioni Orientamento-Al Qibla
 per la conoscenza dell’Islam e del Tasawwuf, e della Tradizione Sacra
in generale,
letta alla luce della Grazia muhammadiana

  

LA PAGINA DEL venerdì dove si vuole ospitare e presentare scritti che trattano dell'Islam e delle Tradizioni sacre in generale

  
 

 
 

la Pagina del VenerdìIn occasione dei riti del Pellegrinaggio di quest’anno, che culminano con la Festa dei Sacrifici, o Grande Festa, il Giorno 10 del mese di Dhu l-Higgia (corrispondente a Venerdì 31 Luglio), presentiamo la traduzione di una nota Qasida (poema spirituale) del Sufi yemenita Abdu r-Rahim Al-Bura‘i, che visse tra l’ottavo e il nono secolo dall’Egira. Si tratta di una Qasida molto particolare, presente tra l’altro nel Diwan dello Sheykh algerino Ahmad Al-‘Alawi: si narra infatti che Al-Bura‘i, che stava recandosi al Pellegrinaggio, quando fu ad una cinquantina di miglia da Mecca, e già il vento gli portava il profumo dei Luoghi sacri, cadde malato e morì, non prima appunto di aver composto la presente qasida. Si tratta di un testo poetico in cui sono presenti diversi spunti iniziatici, dal momento che l’impossibilità di raggiungere i Luoghi santi e la morte stessa sono per lo Sheykh Al-Bura‘i motivi per ripercorre le menzione dei Riti benedetti e sospirati del Pellegrinaggio, alludendo ai loro significati più profondi, ed al contempo per segnare il distacco tra una loro interpretazione puramente esteriore e la Realizzazione vera e propria degli scopi del Hajj. Tutto questo assume poi un sapore particolare in questo momento in cui alla grandissima parte dei Musulmani viene ingiustamente vietata la partecipazione al Pellegrinaggio. 

 

يَا رَاحِلِينَ

ovvero ‘O voi che siete in viaggio’

di Shaykh ‘Abdu r-Rahîm Al-Bura‘î

 

 

يَا رَاحِلِينَ إِلَى مِنَى بِقِيَادِي    هَيَّجْتُمُوا يَوْمَ الرَّحِيلِ فُؤَادِي

O voi che siete in viaggio verso Minâ tenendo la mia cavezza:

il giorno del viaggio avete infiammato il mio cuore!
 

سِرْتُمْ وَسَارَ دَلِيلُكُمْ يَا وَحْشَتِي    وَالْعِيسُ أَطْرَبَنِي وَصَوْتُ الْحَادِي

Vi siete messi in moto, e (con voi) s’è messa in moto la vostra Prova dottrinale.

Desolazione provo, ma è la carovana dei pellegrini ad esaltarmi,

e la voce di chi la guida!
 

حَرَّمْتُمُ جَفْنِي الْمَنَامَ لِبُعْدِكُمْ    يَا سَاكِنِينَ الْمُنْحَنَى وَالْوَادِي

Avete impedito alle mie palpebre il sonno in ragione della vostra lontananza,

o voi che risiedete nelle curve delle vallate (meccane).
 

فَإِذَا وَصَلْتُمْ سَالِمِينَ فَبَلِّغُوا    مِنِّي السَّلَامَ أُهَيْلَ ذَاكَ الْوَادِي

Quando siete arrivati sani e salvi, trasmettete

il mio saluto di Pace alla gentucole di quelle vallate.
 

وَتَذَكَّرُوا عِنْدَ الطَّوَافِ مُتَيَّمًا    صَبًّا فَنَى بِالشَّوْقِ وَالإِبْعَادِي

E quando fate i giri rituali ricordate uno che è ammaliato e pazzo d’amore,

estinto nel desiderio e nell’allontanamento.
 

لِي مِنْ رُبَا أَطْلَالِ مَكَّةَ مَرْغَبٌ    فَعَسَى الْإِلَهُ يَجُودُ لِي بِمُرَادِي

Delle colline che danno sui resti degli accampamenti di Mecca

ho struggente desiderio: può esser che Dio

mi conceda generosamente quello che voglio,
 

وَيَلُوحُ لِي مَا بَيْنَ زَمْزَمَ وَالصَّفَا    عِنْدَ الْمَقَامِ سَمِعْتُ صَوْتَ مُنَادِي

di modo che mi appaia quel che sta tra (la fonte di) Zamzam e (la collina di) As-Safâ.

Ho udito infatti presso la Stazione (di Ibrâhîm) un Araldo (che chiamava),
 

وَيَقُولُ لِي يَا نَائِماً جُدَّ السُّرَى    عَرَفَاتُ تَجْلُو كُلَّ قَلْبٍ صَادِي

e mi diceva: “Tu che dormi, mettiti in viaggio la notte:

‘Arafa pulisce alla perfezione ogni cuore davvero assetato!”
 

تَاللهِ مَا أَحْلَى الْمَبِيتَ عَلَى مِنَى    فِي يَوْمِ عِيدٍ أَشْرَفِ الأَعْيَادِي

Per Allah! Quanto è bello pernottare a Minâ

il giorno della Festa, la più nobile delle Feste! 
 

النَّاسُ قَدْ حَجُّوا وَقَدْ بَلَغُوا الْمُنَى    وَأَنَا حَجَجْتُ فَمَا بَلَغْتُ مُرَادِي

Gli uomini han fatto il Pellegrinaggio ed han raggiunto i desideri loro:

io anche son partito pellegrino, ma non ho avuto quel che volevo.
 

حَجُّوا وَقَدْ غَفَرَ الإِلَهُ ذُنُوبَهُمْ    بَاتُوا بِمُزْدَلِفَهْ بِغَيْرِ تَمَادِي

Sì, han fatto il Pellegrinaggio, e Dio ha perdonato i loro peccati:

han passato la notte a Muzdalifa, (partendo immediatamente

dopo la preghiera dell’alba) senza trattenersi.
 

ذَبَحُوا ضَحَايَاهُمْ وَسَالَ دِمَاؤُهَا    وَأَنَا الْمُتَيَّمُ قَدْ نَحَرْتُ فُؤَادِي

Hanno immolato le loro vittime sacrificali, ed è scorso il sangue di queste:

ma io son pazzo d’amore, e ho sgozzato il mio cuore!
 

حَلَقُوا رُؤُوسَهُمْ وَقَصُّوا ظُفُورَهُمْ    قَبِلَ الْمُهَيْمِنُ تَوْبَةَ الأَسْيَادِي

Poi si sono rasati e si son tagliati le unghie:

il Supremo Custode ha accettato la Conversione dei veri Signori spirituali.
 

لَبِسُوا ثِيَابَ الْبِيضِ مَنْشُورَ الرِّضَا    وَأَنَا الْمُتَيَّمُ قَدْ لَبِسْتُ سَوَادِي

Di bianco si son vestiti, palese manifestazione di soddisfazione:

ma io sono pazzo d’amore, e ho indossato il mio abito più nero!
 

يَا رَبِّ أَنْتَ وَصَلْتُهُمْ وَقَطَعْتَنِي    فَبِحَقِّهِمْ يَا رَبِّ حُلَّ قِيَادِي

O Signore hai fatto giungere loro, e a me hai impedito la via!

Signore, (lo chiedo) per il Diritto di Verità che hanno acquisito:

sciogli ogni mio vincolo di limitazione!
 

بِاللهِ يَا زُوَّارَ قَبْرَ مُحَمَّدٍ    مَنْ كَانَ مِنْكُمْ رَائِحٌ أَوْ غَادِي

Per Allah! O voi che visitate la Tomba di Muhammad,

chi di voi per partire, e chi arriva:
 

فَبَلِّغُوا الْمُخْتَارَ أَلْفَ تَحِيَّةٍ    مِنْ عَاشِقٍ مُتَقَطِّعِ الْأَكْبَادِي

trasmettete all’Eletto mille saluti vivificanti

da parte di un amante bramoso ormai tagliato fuori da ogni sentimento.
 

قُولُوا لَهُ عَبْدُ الرَّحِيمِ مُتَيَّمٌ    قَدْ فَارَقَ الْأَحْبَابَ وَالأَوْلَادِي

E ditegli: “‘Abdu r-Rahîm è pazzo d’Amore,

e s’è ormai separato dagli Amici e dai figli!
 

صَلَّى عَلَيْكَ اللهُ يَا عَلَمَ الْهُدَى    مَا سَارَ رَكْبٌ أَوْ تَرَنَّمَ حَادِي

Allah prega su di te, o Emblema della Guida,

sintanto che i cavalieri si metteranno in viaggio,
e chi li conduce canterà ritmate cantilene!”

 

 
 
 
 
 

Per iscriversi alla Newsletter de "La Pagina del Venerdì" e ricevere aggiornamenti sulla pubblicazione di nuovi articoli e le novità editoriali, scrivere all'indirizzo La Newsletter de "La Pagina del Venerdì".
 

 
 

 
 

rchivio della "Pagina del Venerdì"
L'archivio scaricabile di alcuni degli articoli pubblicati nella "Pagina del Venerdì"

 
 

 
   
 
Edizioni Orientamento Al Qibla - seguici su facebookseguici su facebook
  Archivio de "La Pagina del Venerdì"  |  Sezione in Arabo  |  Link  |  Catalogo  
  
  
    
  Edizioni Orientamento / Al Qibla - Via G. Rossa 31, 42040 Campegine (RE)
Partita IVA: 02140220357 -  Tel. 0522 677407
Edizioni Orientamento / Al Qibla www.edizioniorientamento.it